Meeting & Event Design. Concepts e tools per dare impatto agli eventi

By Gaia / maggio, 27, 2014 / 0 comments

L’organizzazione dei meeting sta diventando sempre più interattiva, customizzata, social oriented ed è pertanto  essenziale conoscere e valutare le nuove tendenze del meeting design  per essere competitivi e innovativi nel rapporto col cliente.

L’edizione 2014 dell’IMEX appena conclusasi ha voluto dare particolare rilevanza  a quest’aspetto creando  ” IMEX Meeting Design Campfires” , dieci educational sessions  dedicate alla Meeting Architecture.

Diversi gli strumenti disponibili per dare impatto ad un meeting, mantenendo alta interazione e networking; nella Meeting Architecture  vengono tradizionalmente divisi in 5 categorie  in funzione dell’obiettivo specifico individuato  per l’evento.

1)Conceptual. Una serie di meeting & sessions formats da poter applicare ad un evento; Open Space, the Brainstorm o PechaKucha ne sono esempi

2) Human tools. Il capitale umano; Meeting designers, tecnici, speakers, presentation designers, fotografi, attori, musicisti, moderatori

3) Art. L’uso della musica, del colore, il copy writing, il video a tema

4)Technical. I supporti  audio-visual,  décor, o più semplicemente il ricorso ad oggetti di scena come i costumi, lego o quello che gli americani chiamano ‘hand candy’
5)Technology. Le sempre più diffuse  mobile app, la tecnologia ibrida, il webcast, social media, voting, i networking systems e così via.

Ma quali sono gli attori del Meeting Design?

Proprio in occasione di IMEX 2014, l’ MSI, Meeting Support Institute, ha pubblicato un volume “The  Meeting Architect’s Toolbox” in cui è presente una lista dei principali fornitori divisi per categorie di tools offerti.

Ve lo offriamo di seguito in PDF download per poter analizzare e comprendere le dinamiche della nuova meeting industry.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment